Muri Umidi: umidità di risalita o umidità di condensa?

Come distinguere questi due tipi di umidità (sito in costruzione) per informazioni contattare il numero: 0471 653055

I 12 tipi di umidità

I 12 tipi di umidità in una casa Si sa che l'umidità in casa non è certo una buona amica e i fastidi che provoca non sono poca cosa. Odore di muffa, macchie nere sui muri, pittura che si sfalda, intonaco che si scrosta, sali che sfarinano sul pavimento, mobili e vestiti che si rovinano, ma anche disagio e malattie provocate dalla presenza di spore e funghi nell'ambiente.

Molte sono le cause che determinano l'umidità in casa ed è importante individuarle in modo da poterle poi risolvere con i metodi più adatti. Alcuni di questi tipi di umidità sono provocati da pioggia, danni agli impianti, infiltrazioni o fattori geologici. I tipi più comuni di umidità sono comunque l'umidità di condensa e l'umidità di risalita.

Qui di seguito alcune delle caratteristiche dei due tipi di umidità:

L'umidità di condensa è caratterizzata dalla formazione di muffa, generalmente nera, che si localizza soprattutto nelle zone dei cosiddetti 'ponti termici'1. Nei mesi più freddi si possono formare delle goccioline d'acqua sulle superfici più fredde dei muri o addirittura una pellicola d'acqua. Le stanze dove è più facile che si formi dell'umidità di condensa sono la cucina, il bagno e le camere, soprattutto se esposte a nord. Infatti in queste stanze maggiore è la quantità di vapore che viene liberata e la differenza di temperatura tra la casa e l'esterno.

L'umidità di risalita è caratterizzata da danni all'intonaco e alla pittura che si presentano soprattutto nella cosiddetta 'zona di evaporazione'2 dove si notano sfaldamento della pittura, bolle nel caso di 'pittura a dispersione', fino ad arrivare allo scrostamento dell'intonaco. A volte fuoriescono i sali, per cui si noteranno delle efflorescenze biancastre che si sfarinano, se vengono sfregate. Inoltre si potrà proprio notare la linea dell'umidità nel muro e ci sarà costantemente odore di muffa. Mentre l'umidità di condensa si può trovare a qualsiasi piano della casa, questo tipo di umidità si presenta generalmente al piano terra e in cantina (dove peraltro può essere unita a umidità di pressione nel caso di pareti contro terra) e solo in casi estremi può raggiungere il primo piano.

Per risolvere il problema dell'umidità di condensa si devono innanzitutto tenere presenti alcune leggi fisiche.

Questo è ad esempio il motivo per cui in piena estate, in una cantina l'umidità relativa dell'aria è maggiore rispetto all'esterno. Quindi se dall'esterno entra aria calda umida, questa si condenserà sulle pareti più fresche della cantina. Oppure, soprattutto in inverno, l'umidità di una stanza riscaldata tenderà a condensare sulle superfici fredde dei muri esterni. In caso di umidità di condensa è bene aerare spesso la stanza in inverno, in modo che l'aria calda umida esca e venga sostituita da aria più secca. Oggigiorno esistono anche dei dispositivi (impianti di ventilazione con recupero di calore) che permettono un'aerazione costante pur non disperdendo il calore.

Un altro consiglio per evitare la muffa è l'uso di pitture naturali di calce che sono antibatteriche.

Nei casi più gravi è necessario l'intervento di professionisti per realizzare un cappotto esterno o interno.

Per risolvere il problema dell'umidità di risalita non basta applicare un intonaco deumidificante che si rovinerebbe entro pochi anni e che comunque non prosciugherebbe il muro all'interno, ma si deve far sì che l'umidità, insieme ai suoi sali, venga eliminata all'interno del muro. Attualmente esistono dei dispositivi che possono realizzare questo compito in modo naturale, non invasivo e duraturo nel tempo.

In una casa asciutta si sta meglio!

  1. Ponte termico: quella parte della struttura di un edificio che presenta caratteristiche termiche significativamente diverse da quelle circostanti. Sono dovuti per es. a discontinuità tra i materiali, discontinuità geometriche (angoli, sporgenze), discontinuità nell'isolamento.
  2. Zona di evaporazione: è la zona limite dell'umidità che può variare leggermente a seconda delle stagioni.

© Aquapol Nord Italia S.r.l. Soc. Unipersonale - Sede Legale: Piazza Gries, 13/b - Bolzano - BZ - P.IVA/CF: 02645000213 - Cap. Soc. € 10.000 i.v. REA Bolzano 02645000213/193918